IL PRESENTE

 

 

Attualmente il comune di Scalea conta circa 11.000 abitanti detti scaleoti, ha un’estensione di 22.02 kmq, č a 25 metri dal mare, sulla strada statale n. 18 e entro pochi chilometri dŕ accesso al Parco Nazionale del Pollino.

La Santa Patrona č la Madonna del Carmine che si festeggia il 16 luglio di ogni anno, mentre l’8 settembre si festeggia la Madonna del Lauro, la cui statua, pervenuta per mare da Meta di Sorrento, č tanto cara ai pescatori del borgo.

E’ sede della Diocesi Scalea S. Marco Argentano.

L’economia č a base agricolo-turistico-industriale.

Localita’ di Scalea sono: San Giorgio, Petrosa, Jungo, Bocca della Giara, Colistano, Arenella, Santu Marcu, Montepulito, Santa Barbara, Foreste, Sant’Angelo, La Bruca, Pantano, Fischia, Lintiscita, Vignale, Revoce.

La posizione in cui č collocata Scalea permette ai visitatori di fare escursioni presso i centri minori, quali:

ü      Papasidero, dove c’č la bellissima chiesa di Santa Maria di Costantinopoli e dove esiste un reperto archeologico importantissimo, il grafito del “bos primigenius” risalente all’era del Paleolitico;

ü      Santa Domenica Talao, quasi un terrazzo da cui si domina tutta la costa da Scalea a Cirella e, tra Marcellina e Santa Maria del Cedro, gli scavi dell’antica Laos e le piantagioni del cedro, che solo qui madre natura ha voluto far crescere;

ü       San Nicola Arcella;

ü       Praia a Mare, dove poter visitare il Santuario della Madonna della Grotta;

ü       Cirella, che ospita un meraviglioso anfiteatro sito nella parte alta del Centro Storico

ü       Diamante, denominato anche “Paese dei Murales” perché ci sono da visitare ben 130 dipinti sui muri delle case del centro storico;

ü      Tortora;

ü      Belvedere, ove si trovano le “Carceri di Sant’Agostino”.